Organismo di controllo

albero_home

Organismo di controllo

Le produzioni alimentari “tipiche” fanno parte della storia e della tradizione produttiva e gastronomica di molti paesi europei, Italiain primis. Il loro successo di mercato che, nel tempo si è andato consolidando anche al di fuori del bacino territoriale di provenienza, ha purtroppo trovato ostacoli in prodotti succedanei che, in maniera indebita, ne hanno utilizzato il medesimo nome.

Il riconoscimento delle produzioni tipiche rappresenta quindi una delle strategie attuate dalla Comunità Europea al fine di salvaguardare le diversità e le ricchezze alimentari delle nazioni. Con i Regolamenti CE 510/06 e CE 509/06, istitutivi rispettivamente della Denominazione di Origine Protetta (DOP) e dell’Indicazione Geografica Protetta (IGP) il primo, e della Specialità Tradizionale Garantita (STG) il secondo, l’Unione Europea ha inteso valorizzare determinate produzioni e al tempo stesso proteggere sia i consumatori che i produttori da frodi e imitazioni alimentari.

La Denominazione d’Origine Protetta si attribuisce a quel prodotto alimentare che deve essere prodotto e trasformato ed elaborato all’interno di un’area geografica delimitata e le cui caratteristiche sono dovute essenzialmente od esclusivamente a quel particolare ambiente geografico, incluso i fattori naturali ed umani.
Fondamentale è quindi che tutto il processo produttivo che porta alla realizzazione del prodotto avvenga all’interno di quell’area.

L’Indicazione Geografica Protetta si attribuisce a quel prodotto alimentare che deve essere prodotto e/o trasformato e/o elaborato all’interno di una zona geografica delimitata e la cui qualità, reputazione o altre caratteristiche possono essere attribuite a tale origine geografica.
A differenza della Denominazione d’Origine Protetta, è fondamentale che almeno una delle fasi del processo produttivo (produzione, e/o trasformazione, e/o elaborazione) avvenga nella stessa area.

La Specialità Tradizionale Garantita è il riconoscimento che viene attribuito a quel prodotto agroalimentare che deve essere ottenuto con materie prime tradizionali o aver subito un processo di produzione tradizionale e le cui caratteristiche non dipendono dalla zona d’origine, ma dal metodo tradizionale di produzione.

Riferimenti Normativi

ITER DI CERTIFICAZIONE
L’iter certificativo prevede, per i tre differenti riconoscimenti, le seguenti fasi:
1. Presentazione al MIPAAF da parte dell’associazione interessata di formale domanda di registrazione accompagnata da uno specifico Disciplinare di produzione;
2. Valutazione da parte del MIPAAF della richiesta e del disciplinare presentati e successiva pubblica audizione;
3. Nel caso la richiesta sia ritenuta fondata, il MIPAAF procede alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della domanda e del relativo Disciplinare;
4. Trascorso il termine previsto, in assenza di obiezioni il MIPAAF trasmette alla Commissione Europea la richiesta e la relativa documentazione;
5. La Commissione Europea pubblicizza la richiesta e, in assenza di opposizioni avanzate dagli Stati membri, con un apposito regolamento procede alla registrazione e accorda la denominazione.

OPERATORI CONTROLLATI

Elenco operatori DOP e IGP controllati da Suolo e Salute (aggiornamento: novembre 2012)

REFERENZE CONTROLLATE
Suolo e Salute controlla le seguenti DOP e IGP:

Olio Bruzio DOP

Limone Interdonato di Messina IGP

Carota Novella di Ispica IGP

Ciliegia dell’Etna DOP

Olio Extravergine di Oliva Alto Crotonese DOP

Olio Extravergine di Oliva “Olio di Calabria” IGP

olio-dop-e1507037512210
bottiglia_colorata_trasp

La Storia

Storia e tradizioni Tesoro della cultura e della gastronomia calabrese L’olivo ed il suo frutto vede i primi impulsi alla coltivazione intorno agli inizi del primo millennio A.C. da parte degli Etruschi, Fenici e Greci in particolare nelle colonie magnogrece di Locri, Sibari, Crotone, Squillace e Reggio Calabria;

ramoscello_home3

Il Mercato

Nonostante la crisi, i prodotti a marchio UE Certificati (bio, Dop, IGP) risulta ancora in forte espansione a livello internazionale sul fronte sia della domanda che dell’offerta. Con superfici agricole che, soprattutto in determinate aree, vanno ampliandosi a ritmi indubbiamente interessanti...

alimentazione_trasp_provacolori

L'Alimentazione

L'olio di oliva, alimento principe della dieta mediterranea, è il condimento da preferire in assoluto sia crudo, sia per cucinare. Grazie alle sue qualità nutrizionali, l'olio extra vergine di oliva IGP Olio di Calabria può essere considerato come un componente fondamentale per un'alimentazione sana ed equilibrata soddisfando tutti i gusti e offrendo innumerevoli possibilità gastronomiche...

prova 2

L'olio Di Calabria

L' olio extravergine di oliva IGP Olio di Calabria a marchio UE viene prodotto su tutto il territorio della regione e unisce gli aromi e sapori unici del territorio alla tradizione di una cultura millenaria, offrendo un prodotto saporito, naturale e adatto a diverse applicazioni gastronomiche, con le sue note caratteristiche di amaro e piccante....